Parco di Porto Conte: debutto del Presidente Tilloca

"Un parco aperto alla comunità e per la comunità. Intendiamo lavorare assolutamente in sinergia con l’ amministrazione comunale e con gli altri enti come la fondazione Alghero per una sempre maggiore promozione dello sviluppo socio economico della Riviera del Corallo a 360 gradi dove il parco può giocare un ruolo importante in quanto rappresenta il contenitore delle bellezze naturali del nostro territorio." Queste le prime parole del presidente del Parco naturale regionale di Porto Conte Raimondo Tilloca durante il primo incontro con la stampa.

“La nostra area protetta va tutelata perché contenitore e scrigno di habitat e specie floro faunistiche di rilevanza internazionale, ma deve generare anche economia e benessere per la comunità che ci vive - hanno proseguito i due consiglieri Lina Bardino e Adriano Grossi - abbiamo già compreso la complessità di un ente che amministra un territorio molto speciale di 5mila ettari e che ha però un potenziale enorme. Tante le progettualità già in campo ma il nostro impegno sarà generare nuove occasioni per la valorizzazione di un territorio meraviglioso”.

Il Presidente Tilloca si è poi soffermato sulla necessità di un rafforzamento dei rapporti con la Catalogna per captare sempre maggiori flussi turistici particolarmente attirati dalle località catalano parlanti. Citati inoltre i progetti sulla mobilità sostenibile avviati dal Parco e sulla necessità di una auspicata sinergia sull'offerta integrata di Parco e città attraverso un biglietto unico. È stato inoltre toccato il tema della grotta verde e della Ferrata del Cabirol dove il nuovo consiglio direttivo ha annunciato la volontà di spingere l’acceleratore sulla risoluzione delle problematiche in essere.