Porto Torres: terremoto per la nomina dell'algherese Zanetti all'Asa - 5Stelle minaccia lo scioglimento del Consorzio

La nomina di Alberto Zanetti, medico dentista, dirigente politico dei Riformatori Sardi di Alghero, già consigliere comunale e recentemente candidato alle elezioni regionali, alla presidenza dell'Asa, la società del Consorzio Industriale Provinciale di Sassari che si occupa di depurazione, ha acceso una durissima polemica a Porto Torres e in particolare da parte del Movimento 5 Stelle.

In una nota diffusa dai pentastellati si legge: «Come riportato dalla stampa di oggi ciò che temevamo si è avverato. Con la solita logica di spartizione delle poltrone è stato nominato presidente di una società che si occupa di depuratori e ambiente un dentista di Alghero, mentre Sassari, non si sa per quali logiche, imporrà il suo candidato alla presidenza del CIP. Non si capisce infatti perché a parte in 2 soli casi, il presidente del consorzio industriale sia sempre stato determinato dal comune di Sassari.

Il consorzio riceve dal territorio di Portotorres il 95% delle sue entrate, è composto per circa il 90% da territorio del comune di Porto Torres - fa notare Cinquestelle - Comune, il nostro, che risente direttamente delle scelte industriali sia in termini di qualità dell' ambiente in cui viviamo noi tutti sia in termini occupazionali. Però quasi mai al nostro territorio è permesso scegliere chi può vigilare sulle scelte del consorzio industriale. Questo è inaccettabile.

Chiediamo quindi che il prossimo presidente dei CIP sia identificato nell'attuale rappresentante del nostro comune in seno al consorzio. Persona che siamo certi sarà in grado di portare a compimento i progetti già iniziati in questi ultimi anni, oltre ad avere le competenze richieste per la guida di un ente il cui scopo principale è la promozione del sito industriale. In assenza di accoglimento di questa scelta di buon senso, - conclude la nota di Cinquestelle - ci vedremo costretti ad intraprendere tutte le azioni possibili, tra le quali la richiesta di scioglimento del consorzio stesso".