Politica

Stampa Diminuisci carattere Aumenta carattere

Tore Piana: per le elezioni Europee va istituito il "seggio Sardegna"

  Sembra un fatto che non interessi a nessuno cui non si è più parlato, ma avere la rappresentanza sicura della Sardegna al Parlamento Europeo, è oggi un fatto che ritengo importante e determinante nel futuro dello sviluppo della Sardegna. Non tutti sanno che le nostre Leggi Regionali, prima che possano essere applicate devono ricevere il benestare da parte della UE, oltre che del Governo Nazionale, afferma Tore Piana. Oggi tutto è regolamentato dall’Europa, dai finanziamenti del PSR in Agricoltura a tutti i finanziamenti dei settori produttivi, ai lavori pubblici ai trasporti e alla continuità territoriale. Eppure pur rivestendo questa fondamentale importanza, oggi il collegio delle Europee è unico comprendente anche la Sicilia, che avendo oltre il triplo degli abitanti ( 5,1 milioni) determina la totalità degli eletti, lasciando alla Sardegna il 5% della possibilità di elezione di suoi rappresentanti. 

  Questa situazione, umilia il popolo Sardo e lo rende debolissimo politicamente nei confronti dell’Europa, una situazione che la Sardegna non può più accettare. Come Sardi e come forza politica Liberale e Repubblicana Epi, continua Tore Piana, chiediamo ai Vice Premier Salvini e Di Maio e a tutte le forze politiche presenti al Parlamento Italiano di approvare in tempi brevissimi, una Legge che istituisca il SEGGIO SARDEGNA per le prossime elezioni Europee, previste a Maggio 2019. Seggio che avrebbe a disposizione tre eletti di rappresentanza Sarda, a seguito dell’uscita dell’Inghilterra dall’Europa con la Brexit e dell’assegnazione all’Italia di tre nuovi seggi, in questo modo la Sardegna non leverebbe seggi a nessun altra regione Italiana, conclude Tore Piana. “ Questo lo chiediamo a gran voce Orgogliosi di essere Sardi e Regione a Statuto Speciale e Autonomo”

Foto: -

ULTIME NOTIZIE

case e terreni