Politica

Stampa Diminuisci carattere Aumenta carattere

Monsignore diventa onnipotente e incontra il sindaco di Cagliari - Per parlare di Alghero - Si salvi chi può

  Gli algheresi stiano tranquilli, l'onnipotente, il titolo di monsignore ormai gli sta stretto, ha recentemente parlato con Massimo Zedda, a Cagliari, affacciato sul balcone che da sul porto, impianto quest'ultimo una vera e propria macchina da guerra che produce lavoro, benessere e quindi economia importante. A differenza di quello di Alghero. Dal balcone del palazzo civico di via Roma, come risulta dal post su Fb, i due hanno parlato del Nord Ovest della Sardegna e, dato il ruolo dell'onnipotente, anche di Alghero.

   Il tutto naturalmente in previsione delle ormai imminenti elezioni regionali nelle quali Zedda è candidato a Governatore e l'onnipotente, forse, a consigliere regionale. Chissà che cosa si sono detti a proposito di Alghero: Zedda sarà indubbiamente riconoscente alla città catalana dove ha fatto shopping con la Ryanair, La compagnia irlandese infatti approdata a Elmas ha portato in tutto il territorio del cagliaritano lavoro e attività produttive, facendo crescere i livelli occupazionali oltre a fissare i volumi di traffico dello scalo del Capo di Sotto a quote di record assoluto. E' facile presupporre che l'onnipotente sia stato ricevuto con tutti gli onori, anche per dovuta gratitudine, avendo consentito, se non addirittura favorito, lo scippo del traffico della Ryanair dallo scalo a Nord Ovest della Sardegna.

  Traffico che in 15 anni aveva creato benessere in tutto il territorio del Nord Ovest , ma che ora è stato trasferito nel cagliaritano. E' corretto ricordare che all'epoca della presidenza di Renato Soru, l'allora direttore generale della Sogeaal, Umberto Borlotti, che aveva sovrainteso alla straordinaria avventura dell'arrivo di Ryanair ad Alghero, a quei tempi l'onnipotente era consigliere regionale, venne incaricato di aprire una strada per lo sbarco della compagnia irlandese a Cagliari. Missione compiuta.

   Allo scalo del Nord Ovest venne relegato l'incredibile contenzioso degli aiuti di Stato, le elaborazioni della Commissione Europea, anni disastrosi durante i quali il tutto venne risolto con la cancellazione dei voli invernali della Ryanair da Alghero. Evento svoltosi nella condivisione generale dei referenti istituzionali locali, regionali e naturalmente anche di Massimo Zedda. Indiscrezioni riservatissime riferiscono che il sindaco di Cagliari avrebbe espresso all'onnipotente il desiderio di collocare il promontorio di Capo Caccia all'ingresso del golfo di Cagliari. Comprese le grotte di Nettuno. Arricchirebbe il panorama e offrirebbe ai passeggeri delle navi da crociera in arrivo un colpo d'occhio straordinario.

                                                                           Junivelt

Foto: -

ULTIME NOTIZIE

case e terreni