Aggredisce poliziotti durante controllo, in manette senegalese

-
Fermato per un controllo allo sbarco della nave proveniente da Genova, è andato in escandescenza aggredendo i poliziotti della Squadra mobile – sezione antidroga. Omar Diaye, 35enne senegalese, è stato arrestato sabato mattina per violenza e resistenza a P.U. e lesioni personali.

L’uomo era noto agli agenti in servizio perché già fermato lo scorso 13 marzo. In quella occasione era stato trovato in possesso di banconote false. Apparendo sospetta la presenza di Diaye a bordo, anche in considerazione del fatto che il suo nome non era presente nella lista dei passeggeri e ritenendo quindi che avesse viaggiato sotto falso nome per ragioni legate al trasporto di sostanze stupefacenti, è stato subito fermato e invitato a mostrare un documento d’identità. L’uomo è stato invitato a prendere posto nell’auto di servizio per completare il controllo e l’identificazione presso gli uffici della Questura, ma è andato in escandescenza e ha subito la fuga. Percorsi pochi metri, però, è stato raggiunto e bloccato dagli agenti che sono stati aggrediti anche con violenti morsi.

L’uomo è stato quindi ammanettato e portato in Questura. E’ stato sottoposto a perquisizione, quindi controllato il trolley che portava con sé ma non sono state trovate sostanze stupefacenti, così come hanno poi confermato gli esami radiologici per verificare se avesse ingerito droga. Il fermato era sprovvisto di un suo documento d’identità, ma aveva con sé una Carta Nationale d’identitè emessa dalla Rèpublique du Mali, intestata ad altra persona, documento sicuramente utilizzato per l’acquisto del biglietto di viaggio nominativo e che è stato sequestrato al fine di accertarne la provenienza. Gli agenti aggrediti dal 35enne senegalese sono stati visitati e medicati presso il Pronto Soccorso riportando diverse lesioni, Diaye invece è stato arrestato e sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di firma presso la Questura di Sassari.