Valgono poco gli eroi del Covid: 70 euro lordi di aumento - Scintille dal rinnovo del contratto della sanità

-
  “Ci appelliamo al Presidente Draghi affinchè reperisca risorse economiche dalla imminente Legge di Bilancio che sarà approvata entro fine anno, altrimenti la nostra lotta non si può fermare. Firmando questo contratto così come fatto in ARAN (70€ lordi) sarebbe la fine di tutti i sacrifici, di tutto l’ impegno e dei sogni delle professioni infermieristiche, ostetriche, tecniche e della riabilitazione e socio-sanitarie" Lo afferma la Segretaria Regionale di Fsi-Usae , Beatrice Mura ”. "“Fsi-Usae, esprimendo la ferma disapprovazione - sostiene Mariangela Campus dello stesso sindacato - per la quantificazione economica prevista dal Governo ha rivendicato, da subito, per i lavoratori del comparto sanità, professioni sanitarie, socio sanitarie e tutti i dipendenti del Ssn, un rinnovo dignitoso, il Governo trovi le risorse per finanziarlo prima della conclusione di una inconcludente trattativa in Aran". La nota conclude con Beatrice Mura : "La FSIUSAE Sardegna e sempre in prima linea, in difesa del lavoro e dei lavoratori , siamo presenti in tutte le sedi affinché non vengano lesi i loro diritti"