Barca a vela si stacca dall'ormeggio e va alla deriva: a bordo dormivano - Intercettata dalla Guardia Costiera

Operazione di soccorso a Cala d'Oliva all'Asinara

-
  Nella notte tra il 20 e 21 luglio la Guardia Costiera di Porto Torres è stata impegnata in una delicata operazione di soccorso a favore di una unità da diporto in località Cala d’Oliva dell’Isola dell’Asinara. Alle ore 01.00 circa, la sala operativa della Compamare turritana riceveva, tramite il canale 16 VHF, una segnalazione relativa alla presenza, nel suddetto tratto di mare, di un’imbarcazione a vela alla deriva verso sud in direzione della costa di Porto Torres, senza alcuna persona alla conduzione e senza i segnalamenti luminosi per la navigazione notturna previsto dalla normativa vigente. Immediatamente, veniva attivata la procedura di soccorso per le emergenze in mare e disposto l’invio della dipendente Motovedetta S.A.R. CP 810, che nel giro di pochi minuti mollava gli ormeggi dirigendosi verso l’Asinara. Una volta giunto sul luogo della segnalazione, l’equipaggio imbarcato sull’unità della Guardia Costiera – composto dal Capo di 1^ Classe Salvatore Cammisa, dal Secondo Capo Davide Falchi e dal Sottocapo Giuseppe Foddai - individuava dopo una breve fase di ricerca l’unità alla deriva ad alcune centinaia di metri dal campo boe di Cala d’Oliva e procedeva ad attivare i segnalamenti acustici e lampeggianti in dotazione alla CP 810 al fine di accertare la presenza di eventuali occupanti.

  Dopo pochi minuti, si presentava in coperta il conduttore dell’imbarcazione a vela, chiaramente sorpreso in quanto inconsapevole della situazione di pericolo che si era determinata. Lo stesso riferiva ai soccorritori di trovarsi a bordo unitamente ad altre due persone e di aver proceduto nella serata precedente ad ormeggiare presso il campo boe. Evidentemente, problemi con la boa d’ormeggio o con la cima utilizzata avevano provocato la deriva dell’unità. Appurato l’ottimale stato di salute delle persone a bordo e che l’imbarcazione durante la sua navigazione fuori controllo non aveva provocato danni a persone e cose, la stessa proseguiva la propria navigazione, in totale sicurezza, verso il porto di Stintino. “Fortunatamente le condizioni del mare, in occasione di questo evento, erano ottimali e tale circostanza, insieme alla pronta risposta operativa della Guardia Costiera, è stata senz’altro determinante nell’evitare conseguenze più gravi” ha commentato il Comandante della Capitaneria di Porto di Porto Torres, Capitano di Fregata (CP) Gabriele Peschiulli. Il Comando della Capitaneria di Porto di Porto Torres ricorda che i numeri di emergenza da contattare in caso di difficoltà in mare sono il numero blu 1530 e il numero diretto della sala operativa della Guardia Costiera di Porto Torres 079515151.