Alghero: ignobile gesto sulla strada del Santuario - Un cane ferito gettato nel cassonetto

-
  Gettato in un cassonetto come una lattina di birra ormai consumata, scaraventato tra i rifiuti come un oggetto che non serve più. Ma non era un oggetto, ma un cagnetto, poco più di un cucciolo, piccolo, indifeso, che probabilmente aveva rimesso troppa fiducia nel suo padrone. E' successo nei giorni scorsi sulla strada di Valverde e a scoprire questo gesto vile è stata una signora che aveva conferito il proprio sacchetto di rifiuti nel contenitore quando ha visto qualcosa muoversi nella spazzatura, c'era un cagnetto che guaiva, ferito e spaventato.

  Era stato rinchiuso in un sacchetto di plastica, proprio come si fa con gli avanzi di un pranzo o quando si svuota il cestino della spazzatura. La donna è riuscita in qualche modo a informare la Polizia municipale che è intervenuta e ha prelevato l'animale, ora lo stanno curando ma sembra che le sue condizioni siano piuttosto gravi e si teme che l'animale sia stato ripetutamente colpito forse per ucciderlo e che sia finito nel cassonetto in quanto si riteneva che, ormai moribondo, sarebbe morto tra i rifiuti e, come tale, ritirato dalla società che gestisce il servizio di raccolta e avviato in discarica.

   L'episodio, se la ricostruzione che precede corrisponde a quanto è successo e alle informazioni avute, ha suscitato sul web una valanga di proteste, rabbia, insulti verso l'autore. La Polizia locale sta svolgendo indagini per risalire all'autore. Vale la pena di ricordare che nel marzo del 2007 la statua della Madonna di Valverde, sottratta dalla "prima pietra" e ben nota ai viandanti nei pellegrinaggi al Santuario, venne gettata anch'essa in un cassonetto di rifiuti. Un altro gesto ignobile. La statua fu ritrovata e ora è nuovamente al suo posto. Un lontano episodio con un lieto fine che si spera sia oggi di buon auspicio per il povero cagnetto. (g.o.)

link correlato: https://ricerca.gelocal.it/lanuovasardegna/archivio/lanuovasardegna/2007/03/04/SG1SC_SG101.html