Ploaghe: ultimi interventi per la nuova area alloggi

-
  Prosegue il programma di realizzazione di opere pubbliche messo in atto dall’amministrazione comunale di Ploaghe. Nelle scorse settimane sono infatti stati aggiudicati i lavori di completamento dell’area degli alloggi destinati a canone sostenibile e, nelle prossime settimane, verrà avviato il cantiere. L’intervento, dell’importo complessivo di 245mila euro, prevede la sistemazione esterna delle palazzine presenti sulla via Regina Margherita con la pavimentazione in calcestruzzo del cortile retrostante, la realizzazione della recinzione e dell’impianto di illuminazione nonché le rampe per i garage.

  Sul prospetto principale saranno sistemati marciapiedi e le aree antistanti gli ingressi, tramite una nuova pavimentazione e la posa di apparecchi di illuminazione esterna. Verrà inoltre completata con un secondo strato e potenziata l’impermeabilizzazione delle coperture, realizzata l’apertura di due porte che mettano in collegamento i garage del retro con le scale di accesso e la dotazione di apparecchi d’illuminazione per le scale. I lavori riguarderanno anche le urbanizzazioni secondarie attraverso la realizzazione di un campo di pallacanestro all’aperto (che avrà tracciatura polivalente) con pavimentazione in conglomerato bituminoso e di un locale polifunzionale, predisposto per poter essere ampliato e costituire gli spogliatoi per il campetto adiacente.

   Saranno infine sistemate alcune aree adiacenti al campo che nascerà nell’area in cui sorgeva la vecchia palestra demolita poco tempo fa. Soddisfatto il sindaco di Ploaghe Carlo Sotgiu che ha dichiarato: “Con questi interventi intendiamo completare l’area degli alloggi ultimati alcuni mesi fa e rimuovere diverse criticità presenti attualmente. Intendiamo inoltre migliorare la qualità della vita degli assegnatari e della zona in generale, con la realizzazione di un campo di basket all’aperto che consenta ai giovani di fruire di un’ulteriore impianto sportivo. Ora attendiamo che le condizioni meteorologiche consentano quanto prima l’esecuzione delle opere che dovrebbero essere completate in primavera.”