Alghero: la destinazione degli avanzi di bilancio per imprese e famiglie

-
Misure appropriate, tempestive, anticipate.
L'intervento dell'Amministrazione del 27 maggio a favore dell’economia e delle imprese che ha messo in circuito complessivi 850 mila euro ora viene incasellata per ogni settore di intervento.
Dalla Tosap, all’Imu, ai canoni di concessione e di affitto, alle cartelle di pagamento, il lavoro svolto con celerità dagli uffici del settore finanze e patrimonio va a favore del settore imprenditoriale e dei cittadini.

Così, per la Tosap permanente, relativa ai pubblici esercizi, il Comune esonera dal pagamento i mesi di marzo e aprile 2020 in aggiunta alla misura del d.l. 34 che stabilisce l’esonero dal 1° maggio fino al 31 ottobre.
Per la Tosap temporanea, inoltre, c’è l’esonero del pagamento dei mesi di maggio, giugno e luglio.
Per quanto riguarda l’IMU, esentato dal Governo, limitatamente al comparto turistico, il pagamento della rata di acconto di Giugno, il Comune decide invece di non applicare sanzioni ed interessi per tutti i contribuenti in difficoltà, nel caso di pagamento al 30 settembre.

Altro intervento della Giunta: azzeramento dei canoni di affitto su immobili comunali per i mesi di marzo, aprile e maggio e anche dei canoni per i commercianti che utilizzano i banchi del mercato, anche per loro arriva l’esenzione di marzo, aprile e maggio.
E inoltre, sospensione dei termini di versamento per la cartelle di pagamento emesse dagli agenti di riscossione con scadenza nel periodo dal 8 marzo al 31 agosto 2020.

Sono queste le azioni messe in campo il 27 maggio scorso per gli interventi anticrisi.
L’Amministrazione destinerà dunque la quota di avanzo per sostenere imprese e famiglie, con una somma pari a 850 mila euro, con la deliberazione del 27 maggio contenente le linee riprese poi dall’apposita mozione votata in consiglio comunale dalla maggioranza il 25 giugno scorso.
Con l’approvazione del Rendiconto di Gestione in discussione oggi e domani 30 giugno in Consiglio Comunale, infatti, l’applicazione della quota libera dell’avanzo sarà destinata alla copertura delle minori entrate che il Comune subirà per effetto degli interventi mirati a favore del comparto economico.

La copertura finanziaria della manovra sarà attuata con le risorse da accantonare provvisoriamente in apposito codice di bilancio da istituire nell’ambito del Bilancio di Previsione Finanziario 2020-2022, esercizio 2020, nella missione “Fondi di Accantonamento”.
La fonte di copertura è costituita in via prevalente dal risultato di amministrazione, parte libera, risultante dal rendiconto di gestione.

Nel dettaglio: consistenti gli interventi finanziari per l’esonero del pagamento della Tosap ( tassa occupazione suoli e aree pubbliche ) sia per imprese – costruzioni edili – che per famiglie e condomini – ristrutturazione facciate ecc – la somma destinata è di 250.000, 00 euro.
Per quanto riguarda la Cimp (canone installazione mezzi pubblicitari) a favore delle imprese, la somma destinata è di 35.000,00 euro.
Il ristoro al comparto commerciale e artigianale per l’azzeramento degli affitti sugli immobili di proprietà comunale corrisponde a 30.000,00 euro, così come l’azzeramento per il canone di affitto per banchi e box dei mercati civici è di 30.000,00 euro.

Molto consistente, infine, la riduzione della Tari, la tassa sui rifiuti, con particolare riferimento alle utenze non domestiche maggiormente penalizzate dalle restrizioni imposte dalla misure governative alle quali è disposta una agevolazione da commisurare con criteri di proporzionalità fino a concorrenza delle risorse, che l’Amministrazione ha stabilito in 500.000,00 euro.

“Con questo intervento concreto, abbiamo dato risposte certe e immediate, che magari sono sfuggite a qualcuno, anche nel corso del dibattito del 25 giugno – commenta l’Assessore al Bilancio Giovanna Caria – e lo facciamo seguendo la strada della serietà, tenendo presente lo stato di forte emergenza ma anche l’esigenza di salvaguardare il conti pubblici attuando quanto di competenza nell’utilizzo dell’avanzo di Amministrazione.
L’Amministrazione, intanto, continuerà a valutare misure per supportare il tessuto economico locale in questo momento di difficoltà, nei limiti delle proprie competenze e prerogative.”