Salvati 6 cuccioli a La Landrigga

Una foto con sei cuccioli molto piccoli in una cassetta di plastica e una richiesta di aiuto: sono stati abbandonati sul ciglio della strada vicino a La Landrigga e devono essere assolutamente messi in salvo. Il messaggio, arrivato ieri pomeriggio all’ufficio Comunicazione del Comune tramite i canali social istituzionali, ha messo in moto subito le operazioni di salvataggio. Contattata la Polizia locale, impegnata con tutti gli uomini e le donne in servizio nelle attività legate all’emergenza sanitaria in corso, ha avvisato la compagnia barracellare e le ha chiesto di intervenire.  

Anche i barracelli in questi giorni stanno supportando la Protezione civile comunale nelle azioni legate al contrasto del Covid-19, ma appena si è liberata, una squadra è andata subito nel posto indicato dalla cittadina. Sei cuccioli, piccoli, ciccioni e arruffati, cercavano di uscire dalla cassetta, rischiando di diventare un pericolo per sé e per gli automobilisti. Troppo piccoli per essere allontanati dalla madre, troppo piccoli per essere lasciati lì a cavarsela da soli. I barracelli hanno attivato la procedura prevista attraverso la Assl e i cuccioli sono stati in breve portati via dal Taxi dog convenzionato e consegnati al canile comunale. Sono tre femmine Bila, Laika, Ginevra e tre maschietti Holly, Benji e Raul che ora si trovano protetti e accuditi dalle tate selezionate dall’associazione Qua la Zampa, che gestisce il canile comunale e che fornirà cibo e coprirà tutte le spese per i cuccioli, troppo piccoli per entrare nella struttura. La speranza è che non conoscano mai il canile e che, una volta svezzati, tra circa un mese, possano essere subito adottati.