Nuoro: ingiustizie nel trattamento economico del personale del San Francesco

“Cambiano le persone, ma le vecchie abitudini restano, ed anche al San Francesco di Nuoro si perpetuano le stesse ingiustizie che esistevano quando la maggioranza politica era un’altra. Per questo motivo ho chiesto di conoscere le motivazioni per le quali quasi tutto il personale del reparto di ortopedia sia stato penalizzato dall’attribuzione delle progressioni economiche orizzontali” dice la Segretaria territoriale dell’FSI-USAE Mariangela Campus che ha scritto ai vertici della sanità regionale e di quella nuorese.

“Sottolineo che è l’unico reparto con un rilevante carico di lavoro in cui il personale, ogni giorno, con zelo e spirito di abnegazione, dedica tutto il suo impegno sostenendo forti criticità operative, soprattutto per la carenza di personale derivante dal blocco del turnover. Inoltre alcune persone inserite in posto utile in graduatoria hanno acquisito la fascia solo nel 2018 e quindi non avevano i requisiti per poter partecipare alla selezione”. “Ecco perché si chiede un’azione immediata che ricomponga la situazione di ingiustizia subita dal personale del reparto ortopedia di Nuoro, in considerazione che molti dipendenti, in queste ultime tre selezioni, non hanno percepito neanche una fascia, pur avendo tanti anni di servizio e i requisiti necessari, per non parlare dell’assurdità che si è venuta a creare con l’attribuzione di fascia per alcune realtà dove i reparti erano addirittura chiusi. In alternativa si chiede la rotazione del personale per evitare che vengano penalizzati sempre gli stessi dipendenti” conclude la Segretaria territoriale dell’FSI-USAE Mariangela Campus.