Alghero: violenza sessuale nei confronti di una minore - Arrestato un algherese

Nel pomeriggio di giovedì, i Carabinieri della Stazione di Alghero, a conclusione di una scrupolosa ed ininterrotta attività investigativa, hanno eseguito una ordinanza di misura cautelare degli arresti domiciliari nei confronti di un uomo, poiché ritenuto responsabile del reato di atti sessuali con minore, violenza sessuale e minaccia, commessi anni addietro nei confronti di una giovane donna minorenne della provincia di Sassari.

In quel tempo l’arrestato avrebbe, infatti, approfittato delle condizioni di inferiorità fisica e psichica della vittima, corrispondenti alla minore età, costringendola a subire ripetuti e diversificati rapporti sessuali anche in località isolate. Le condotte dell’uomo si sarebbero manifestate con minacce di morte alla minore se avesse riferito a qualcuno dei loro rapporti. L’ordinanza di custodia spiccata dal GIP del Tribunale di Sassari, è la sintesi degli approfondimenti investigativi effettuati dai Carabinieri della Stazione di Alghero dopo aver ricevuto, dalla stessa vittima, una denuncia querela presentata lo scorso novembre dalla giovane.

La lucida descrizione dei fatti esposti ai militari dell'Arma, arricchita da ulteriori elementi a riscontro, ha quindi dato modo all’Autorità Giudiziaria, dopo l'attivazione della procedura di Codice Rosso, di individuare i gravi indizi di colpevolezza nei confronti dell'uomo. Il cd. Codice Rosso è l’aggiornamento normativo dell’agosto 2019 volto alla tutela delle fasce deboli. Uno strumento tempestivo che include incisive disposizioni di diritto penale sostanziale, così come ulteriori di indole processuale.