Il Cagliari vince in campo un Mondo Libero dalla Droga vive fuori dallo stadio

I volontari di Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga e della Chiesa di Scientology, non potevano farsi sfuggire l’opportunità di incontrare le migliaia di tifosi accorsi allo stadio in occasione della partita Cagliari - Sampdoria, per diffondere il messaggio di vivere liberi dalla droga. Centinaia di libretti informativi sono stati distribuiti soprattutto ai giovani, sempre più convinti di “rilassarsi” e trovare la felicità rifugiandosi nelle droghe più o meno leggere, per accorgersi, poi, che proprio “leggere” non sono, visto che, dopo un po', ne diventano dipendenti, andando alla ricerca di quelle ben più pesanti. Sono gli stessi tossicodipendenti da droghe illegali di strada come cocaina, eroina, LSD e Crack, a sfatare questa teoria diffusa da chi dalle droghe trae profitti milionari sulla pelle dei nostri giovani. 

Sono gli stessi ex tossicodipendenti a dichiarare che lo spinello è stato il primo passo verso una “carriera” che li ha visti varcare innumerevoli volte le porte del carcere e rovinare gli affetti più cari. Sono gli stessi educatori delle comunità, ad affermare che i ragazzi in affidamento nei centri di recupero, quando escono in prova dopo il periodo di disintossicazione, ciò che li fa ricadere in quel mondo è SEMPRE una nuova canna gentilmente offerta da un “amico”. Chi afferma il contrario dovrebbe spiegare da quale parte della barricata sta; se dalla parte dei ragazzi o degli spacciatori e quale interesse personale abbia a perorare la causa dello sballo. Forse è il modo per giustificare a sè e agli altri che ne fa uso lui in primo luogo?  

Il filosofo L. Ron Hubbard scriveva: “le droghe privano la vita delle gioie e delle sensazioni che sono comunque l’unica ragione di vivere”. È, questa, una realtà inconfutabile per chi ha avuto a che fare con quel mondo maledetto per averne fatto uso o per chi, come i volontari e gli educatori, sono quotidianamente impegnati nel recupero di questi ragazzi. Per arginare il dilagare di questa cultura suicida, convinti che la prevenzione è l’unica arma contro l’uso di sostanze stupefacenti, nelle giornate di lunedì 2 e martedì 3 dicembre, i volontari di Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga e della Chiesa di Scientology, hanno informato migliaia di persone di Nuoro e Olbia distribuendo nei negozi e strade dei due centri i libretti informativi “La Verità sulla Droga”.