Ploaghe: grande partecipazione all'evento contro la violenza sulle donne

La manifestazione itinerante "Mai più", che ha come obiettivo quello di sensibilizzare l'opinione pubblica e approfondire il tema della violenza sulle donne, ha fatto tappa a Ploaghe. Un tema quanto mai di attualità visto l'ultimo report diffuso dalla polizia di stato "Questo non è amore", con i dati aggiornati al 2019, che parla di 88 vittime ogni giorno: una donna ogni 15 minuti. 

Nel suggestivo scenario dell'ex convento dei frati Cappuccini è stato il sindaco Carlo Sotgiu ad aprire la serata anche in veste di Presidente dell'Unione dei comuni del Coros (che ha finanziato l'evento nei diversi comuni dell'unione). Dopo il primo cittadino, sono intervenute le relatrici della serata: le due assessore della giunta comunale ploaghese: Francesca Salariu e Maria Grazia Medde oltre a Marta Manconi del Cineclub Sassari che ha proiettato due cortometraggi: "Princess" e "Mani rosse". I filmati, dai contenuti estremamente significativi e profondi, sono stati alla base della discussione, nella quale le relatrici hanno argomentato il tema della violenza contro le donne che spesso non riguarda esclusivamente l'aspetto fisico ma anche e soprattutto quello psicologico. 

Nell'incontro, che ha avuto un riscontro di presenze superiore alle aspettive, è emerso anche come i modelli culturali influenzino le opinioni che le persone hanno nei confronti della violenza contro le donne e in particolare quelle relative ai ruoli di genere e ad alcuni stereotipi rispetto alle relazioni familiari. "Siamo estremamente soddisfatti per come si è sviluppata la serata -ha commentato il sindaco Sotgiu- per noi amministratori è fondamentale proseguire nell'organizzazione di queste manifestazioni affinché la pubblica amministrazione dia il proprio contributo per un cambio di rotta riguardo le tematiche di genere".