"Amico Albero" per mettere a dimora 220 piante nell'area metropolitana

Fino al 7 dicembre, si potrà sostenere il progetto “Amico Albero”: la messa a dimora di alberi e piante nella Città Metropolitana di Cagliari per sensibilizzare i giovani e le pubbliche amministrazioni. Si potrà partecipare dando il proprio contributo all’indirizzo internet https://www.produzionidalbasso.com/project/amico-albero/ . 

Un progetto concreto contro l’emergenza climatica grazie allo stanziamento di 100.000 euro comunitari che NOPLANETB distribuirà ai progetti più meritevoli. Nella decina di progetti anche quello di A.R.K.A. Eventi Culturali che promuove iniziative solidali, ecologiche, culturali. Ad iniziare dal Festival Letterario San Bartolomeo, giunto alla 14^ edizione, che quest’anno si svolgerà per la prima volta a Monserrato. Senza dimenticare le Giornate contro la violenza di genere, le RaccoltaPasta, lo ScambioLibri, i rapporti con il Terzo Settore, la Giornata del Dono. 

Questa volta A.R.K.A. propone di mettere a dimora 220 piante in uno spazio destinato al verde pubblico in uno dei comuni della Città Metropolitana di Cagliari. E con il contributo minimo di 25 euro, come ricompensa, si potrà piantarlo personalmente e dargli il proprio nome o quello di un familiare. “Amico Albero” sarà anche un concorso per le scuole elementari e medie “Disegna il tuo Amico Albero” e i migliori disegni verranno premiati nel corso del Festival Letterario San Bartolomeo e un domani saranno oggetto di una mostra. Ma tutti i partecipanti riceveranno un omaggio (il regolamento sarà pubblicato a giorni su www.latestata.info) 

Il sistema delle ricompense del progetto Amico Albero, grazie alla piattaforma ProduzioniDalBasso, consente di poter donare dai 25 ai 100 euro e, oltre a dare il nome all’albero, si potranno ottenere shopper in cotone, maglietta, borracce in acciaio, calendario 2020 “Amico Albero”. I progetti di NOPLANETB rientrano nell’Agenda ONU 2030 per la Sostenibilità Ambientale e “Amico Albero”, se finanziato entro il 7 dicembre, verrà cofinanziato da Punto.Sud e servirà a sensibilizzare le giovani generazioni oltre che ad aumentare il verde pubblico.