Alghero: cresce la differenziata - Oltre il 70%

Grazie al rinnovato impegno dei suoi cittadini, del nel mese di Settembre la città di Alghero ha sfiorato il 72% di raccolta differenziata. 

“Si tratta di un risultato importante – spiega il Sindaco Mario Conoci - che fa capire quanto i cittadini siano sempre più sensibili alle tematiche relative alla sostenibilità ambientale. Ma è necessario continuare a migliorare i comportamenti di tutti: Amministrazione, cittadini, imprese, per arrivare ad ottenere benefici per la collettività”. Concluso il periodo di maggior afflusso turistico che ha visto impegnato il Settore Ambiente ad affrontare con buon successo le tante criticità conseguenti, ad ottobre si incrementano gli sforzi per migliorare ulteriormente la qualità della raccolta differenziata. 

Per questo motivo a partire dal 21 ottobre il Soggetto gestore del servizio, presterà maggiore attenzione alla qualità della raccolta, non ritirando i rifiuti conferiti senza la giusta differenziazione o utilizzando buste nere, vietate dal regolamento Comunale di igiene urbana e provvedendo ad apporre il bollino di “non conformità”.  

“Solo così riusciremo a mantenere la città più pulita, meno rifiuti conferiamo in discarica e più tardi avremo bisogno di costruirne una nuova, con conseguente perdita di suolo e tutte le altre implicazioni ambientali che comporta” dichiara l’Assessore all’Ambiente Andrea Montis. “Alghero e gli algheresi – aggiunge - devono essere fieri dei risultati raggiunti che caratterizzano sempre più la città come Amica dell’Ambiente”.  

Il trend ha avuto una svolta nella risalita proprio a seguito delle iniziative dell'Amministrazione attuate a Luglio, con la volontà di imprimere un cambio di passo concretizzatosi con la differenziazione ulteriore dei rifiuti, scegliendo di recuperare e smaltire in appositi impianti di trattamento le terre di spazzamento e ottimizzando le modalità di prelievo delle altre frazioni differenziate.