Cronaca

Stampa Diminuisci carattere Aumenta carattere

Sanità sarda: 630 incarichi prima di andar via - La FSI-Usae denuncia l'ex direttore generale Moirano

"Il Presidente della Regione Sardegna con nota n.2089 del 26/03/2019 invitava i Direttori Generali delle diverse Aziende ad attenersi, nell'esercizio delle azioni amministrative, esclusivamente all'attività gestionale ordinaria, Direttiva alla quale il Dott. Moirano non ha ottemperato. Anzi con spregio, il giorno prima di partire, ha pubblicato un Bando per Incarichi di Funzione e Organizzazione per il personale sanitario, circa 450 incarichi che sommati agli amministrativi conferiti alcuni giorni prima arrivano a 630 e creano così ulteriori problemi e caos nei Servizi e Reparti che non risultano coperti dal nuovo organigramma."

Lo sostiene la Segretaria della FSI-USAE, Mariangela Campus, che si domanda il perché di questa fretta nel voler dare a tutti i costi questi incarichi che non sono confacenti né all'attuale organizzazione ATS, che verrà smantellata a breve e neanche alle future ASL. Alcuni sono incarichi che non hanno il dipartimento di riferimento, inoltre tutto ciò fatto anche a dispetto della Direttiva del Presidente della Regione. Questa non è ordinaria amministrazione, è solo una perdita di tempo, denaro e conseguente danno all'erario, soprattutto in alcuni casi. La FSI-USAE tramite il proprio legale, AVV. Baralla, ha inviato una diffida alla corte dei Conti, all'ANAC e al Ministero della Sanità, e Mariangela Campus con una successiva nota ha informato in Collegio Sindacale, il Presidente della Regione e l'Assessore alla Sanità, chiedendo un intervento risolutivo per revocare il tutto nelle more dei nuovi assetti aziendali, perché non c’è nessuna corrispondenza fra l'organizzazione del sistema sanitario e la pubblicazione dei posti oggetto del Bando.


Foto: -

ULTIME NOTIZIE

case e terreni