Clamorose sorprese nel processo per l'omicidio di Orsola Serra

Calvia accusa i carabinieri

Il processo contro Alessandro Calvia per l'omicidio di Orsola Serra, l'insegnante algherese trovata morta nel suo appartamento di Alghero un anno fa circa, si arricchisce di un nuovo e sorprendente elemento.

L'imputato Alessandro Calvia avrebbe inviato una sua lunga lettera alla Procura Generale accusando addirittura i carabinieri e il padre di Orsola quali protagonisti dell'omicidio di Orsola. Calvia, come riferisce l'Unione Sarda, avrebbe inviato la lettera al Procuratore generale senza informare i propri legali.

Nella note il presunto omicida di Orsola Serra segnala che i suoi congiunti sono costantemente seguiti da auto dei carabinieri. Intanto la Corte d'Assise ha disposto un nuovo esame del Dna individuato sulla corda con cui sarebbe stata uccisa l'insegnante.

Recentemente si è pronunciato su quest'ultimo particolare un super perito, sostenendo che la morte dell'insegnante algherese è avvenuta in seguito a " un gioco erotico ".